Catania, boom casi di influenza e sorge l’emergenza posti letto

0
521
boom casi influenza a Catania
Fonte Foto: lasicilia.it

Ospedali stracolmi, emergenza posti letto e boom di casi di influenza a Catania. Arrivano tanti pazienti con la stessa patologia, tre ultimamente sono anche in terapia intensiva.

240 nuovi accessi all’Ospedale Policlinico

Al pronto soccorso del Policlinico, operativo da poco, sono stati 240 gli accessi rispetto ai classici 160-170 degli altri giorni. Secondo gli esperti, quest’anno l’epidemia di influenza si sta espandendo a macchia d’olio e ad essere colpiti sono soprattutto gli anziani. Addirittura, 3 pazienti sono ricoverati in terapia intensiva per complicanze dell’influenza. L’ultimo è avvenuto ieri e coinvolge una ragazza disabile di 20 anni, intubata per complicazioni respiratorie e affetta da altre patologie.

La situazione negli altri ospedali di Catania

Anche all’Ospedale Cannizzaro di Catania si registra un boom di casi di influenza, soprattutto nel Pronto Soccorso Pediatrico, dove molti piccoli sono ricoverati per febbre alta e altre malattie respiratorie.

La situazione non è diversa al Garibaldi centro, dove oltre ai casi di influenza c’è anche un aumento di codici rossi e giallo, praticamente il doppio rispetto al passato, dato che il vecchio pronto soccorso del Vittorio Emanuele è stato chiuso. I dati parlano chiaro: nel 2018 ci sono stati 271 codici bianchi, 3129 verdi, 1458 gialli e 134 rossi. Attualmente, nel 2019 si parla di 199 codici bianchi, 2362 verdi, 2306 gialli e 280 rossi. Crescono, dunque, i codici gialli e rossi, che rallentano i tempi d’attesa per gli altri pazienti e causano problemi non indifferenti.

Continua dopo la foto

Influenza casi in aumento

Emergenza posti letto

Il boom dei casi di influenza si porta con sé anche un’emergenza posti letto nei presidi ospedalieri. I responsabili del pronto soccorso devono fare i conti con un’aumento dei malati, alcuni provenienti anche da fuori provincia, e con una carenza significativa di posti e stanze dove sistemare i pazienti, soprattutto quelli in codice rosso e giallo.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui