Ultimo sfogo su Instagram: “Le persone hanno pagato per votare”

2
247

Sanremo 2019 si è appena concluso ma le polemiche su Ultimo no. Nel corso della serata di ieri il secondo classificato del Festival della canzone italiana ha pubblicato un lungo sfogo su Instagram: “Le persone hanno pagato”.

Sanremo 2019 polemiche

La prima settimana dopo Sanremo 2019 è ufficialmente iniziata ma le polemiche non sono ancora finite. D’altronde, se da una parte abbiamo Mahmood che si gode la sua vittoria dall’altra troviamo Ultimo infastidito da alcuni giornalisti e non solo. Il televoto da casa l’ha premiamo con il 46% di preferenze. Ricordiamo che le votazioni erano gestite secondo questo criterio:

  • la giuria demoscopica avrà il 30% dei voti
  • il televoto il 40% 
  • la giuria della sala stampa il restante 30%.

Dunque, come potete benissimo capire il peso maggiore nella decisione del vincitore era stato affidato alla sala stampa e alla giuria demoscopica quest’anno composta da: Mauro Pagani, già Direttore Artistico del Festival. Gli altri “giurati” saranno invece il regista Ferzan Ozpetek, la conduttrice Camila Raznovich, le attrici Claudia Pandolfi ed Elena Sofia Ricci, il giornalista Beppe Severgnini, la conduttrice televisiva Serena Dandini e lo chef Joe Bastianich.

Nella gallery alcune foto del Festival di Sanremo 2019

“Ho visto articoli su tanti siti, ho letto tante cattiverie…”

La rabbia di Ultimo è quella di un giovane che vede sfumare una vittoria ma anche un record. Nel caso in cui fosse riuscito a vincere il Sanremo 2019 avrebbe ottenuto lo stesso record conquistato da Francesco Gabbani prima di lui, ovvero quello di vincere Sanremo Giovani e l’anno successivo quello big. “Tanta roba”, avrebbe detto qualcuno ma forse è dettato da questo l’amaro in bocca per il mancato trionfo. In questo frangente una cosa a favore di Ultimo però dobbiamo dirla: forse qualche giornalista (ma non tutti se consideriamo le critiche positive ricevute ndr.) non è stato molto carino nei suoi confronti. Nel corso della conferenza stampa post diretta di Sanremo 2019 è stato pesantemente attaccato per aver chiamato Mahmood ‘ragazzo’ e non un un altro uomo (Ricordiamo, inoltre, che Mahmood è nato nel 1992 e che il prossimo aprile compie 27 anni, quindi l’appellativo ‘ragazzo’ tanto sbagliato non è ndr.). Ad ogni modo, dopo gli attacchi, ecco che arriva il video su Instagram di Ultimo: “Eccomi ragazzi, sono appena tornato a casa finalmente. Faccio questo video perché ho visto tanti articoli su tanti siti, ho letto tante cattiverie, cazzate… Innanzitutto, ci sono le cose belle, volevo ringraziare perché siete tanti che mi stanno inviando messaggi di affetto e di sostegno, siete tanti più di quelli che pensano loro. Grazie di cuore“.

Continua dopo la foto

ultimo sanremo

I big di Sanremo 2019 boicottano Domenica In?

Domenica pomeriggio, come da tradizione, è andata in onda la puntata di Domenica In condotta dal teatro dell’Ariston. Qui, come molti di voi, cari lettori, ricorderanno, venivano ospitati e intervistati i big in gara nel Festival della canzone italiana. Nel corso della giornata di ieri però molti dei big in gara a Sanremo 2019 hanno deciso di boicottare Demenica In, non presentandosi. Fatta eccezione per Arisa, a casa per causa della febbre, e Il Volo impegnato in un concerto la stessa sera, molti artisti come Irama, Paola Turci ecc… Hanno deciso di non sottoporsi alle domande dei critici.

Grande assente all’Ariston Loredana Berté esclusa dai giochi con un quarto posto e con nessun premio consegnato, nonostante il successo ottenuto. Il malcontento di Ultimo, dunque, si riflette anche sugli altri artisti che hanno preso parte al Festival di Sanremo 2019?

“La mia incazzatura è molto semplice”

Ultimo ha deciso di rispondere alla stampa italiana con video caricato nelle IG Stories, ecco di seguito il discorso completo:

Il discorso che faccio è molto semplice, la mia incazzatura è molto semplice. Mi chiedo come sia possibile che il Festival di Sanremo dia l’opportunità di televotare da casa, di spendere dei soldi, la gente vota spendendo quindi soldi, si riesce ad arrivare al 46,5% del televoto, un altro artista arriva al 14%.. Ecco questa differenza di più di 30% viene completamente ribaltata dal giudizio di giornalisti, gli stessi che quando annunciano sul palco che il Volo è arrivato terzo esultano come se fossero allo stadio, gridando ‘merde, pezzi di merda’, che mentre parlo io gridano ‘stronzetto, deficiente, vai a casa, imbecille, coglione’. Ecco come è possibile che questa percentuale di gente che ha votato da casa, ha speso dei soldi, perché la musica la sceglie la gente, non la scelgono i giornalisti, questa percentuale di più del 30% sia ribaltata da dei giornalisti e da 8 persone, la giuria d’onore, che con la musica c’entrano poco, anzi per non dire niente. Allora mi viene da pensare che non è il Festival scelto dal popolo, ma è scelto dai giornalisti. Allora non fate votare la gente, non fate spendere soldi per 4 giorni, perché se poi un’artista riesce ad avere più del triplo dei voti rispetto ad un altro artista, questa differenza non può essere ribaltata da 8 persone che formano la giuria d’onore e 30 giornalisti. Io mi sento in colpa e dispiaciuto per le persone che hanno votato da casa, vi chiedo scusa in prima persona per l’impegno che non ha dato i suoi frutti. Detto questo non ne parlerò più, cercherò di aprire altre pagine, mille molto più belle. Vi voglio bene, sono molto felice di come sta andando la canzone, grazie davvero“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui