Femminicidio Alessandra Musarra: convalidato l’arresto di Cristian Ioppolo

5
652

Non si è ancora conclusa l’attività investigativa per il femminicidio di Alessandra Musarra, è stato davvero Ioppolo a commettere il delitto? Oggi al Tribunale di Messina si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto del giovane, stabilito dal Gip Tiziana Laenza che ha disposto anche la custodia in carcere.

Femminicidio Alessandra Musarra, chi ha ucciso la ventitreenne?

Il femminicidio di Alessandra Musarra ha scosso l’animo dell’opinione pubblica. Chi ha ucciso la ventitreenne e perché ha deciso di farlo con tale violenza? Come abbiamo già avuto modo di spiegare, la giovane è stata trovata dal padre a casa riversa sul letto con il volto tumefatto da colpi sul viso. Fin da un primo momento i sospetti si sono concentrati sul fidanzato Cristian Ioppolo, con il quale aveva intrapreso una convivenza. A commentare il tutto è stato l’avvocato Alessandro Billè che, raggiunto da noi di Free Press Online, ha dichiarato: “Alessandra Musarra qualche tempo prima aveva cacciato di casa Cristian Ioppolo. Il ragazzo aveva comunque accettato la decisione della fidanzata tornando a casa della madre“.
L’avvocato Billè ha inoltre spiegato che Ioppolo ha raccontato di aver raggiunto Alessandra Musarra in casa sua intorno alle 17:00 di quel drammatico pomeriggio del 7 marzo 2019, in un secondo momento avrebbero anche litigato ma nient’altro. Cristian Ioppolo non ricorda né il motivo della lite né cosa sia successo gli attimi successivi, il ragazzo ha giustificato il tutto attribuendo la colpa ad alcuni problemi psichiatrici avuti anni prima.

Continua dopo la foto

Convalidato l’arresto di Cristian Ioppolo

Si è da poco conclusa anche l’udienza di convalida dell’arresto con custodia cautelare in carcere disposto dal Gip del Tribunale di Messina, Tiziana Leanza. Cristian Ioppolo, attualmente accusato per omicidio aggravato dai futili motivi, durante l’udienza si è comunque avvalso della facoltà di non rispondere. Ad aggravare la posizione del ragazzo vi sarebbe il messaggio che Ioppolo ha mandato al padre della vittima, interpretato dagli inquirenti come il tentativo di crearsi un alibi. Cristian Ioppolo essendo in possesso delle credenziali del profilo Facebook di Alessandra Musarra ha mandato un messaggio al padre della ragazza affermando di essere in pericolo perché l’ex fidanzato l’aveva raggiunta in casa e la stava picchiando.
Alessandra Musarra, infatti, prima che intraprendesse la storia d’amore con il suo presunto assassino aveva avuto una relazione con un uomo violento che spesso la picchiava.

Disposta l’autopsia sul corpo di Alessandra Musarra

Al momento non è ben chiaro quale possa essere la causa della morte di Alessandra Musarra, per poterci esprimere in tal senso dobbiamo aspettare l’esito dell’autopsia“- spiega l’avvocato Alessandro Billè. Al momento sembrerebbe che la causa del decesso possa dipendere dalle percosse subite, ma solo l’esame autoptico chiarirà tutti gli eventuali dubbi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato? 
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

5 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui