Bambino morto a Cassino, arrestato anche il padre: la donna non ha agito da sola?

0
348
bambino morto a cassino

Giovedì 17 aprile 2019, purtroppo, abbiamo avuto modo di apprendere la notizia relativa all’infanticidio del piccolo Gabriel di soli 30 mesi, soffocato dalla mamma perché piangeva troppo e voleva tornare dalla nonna. Le indagini circa la sua morte nascondono altri dettagli raccapriccianti. Nel corso delle ultime ore è stato arrestato anche il papà della piccola vittima.

Bambino morto a Cassino

Secondo quando reso noto dalla stampa nazionale, a commettere l’infanticidio del piccolo Gabriel che è stato ucciso dalla mamma, Donatella Di Bona di 29 anni. La donna ha soffocato il bambino di soli 30 mesi perché piangeva troppo e voleva tornare dalla nonna. (Per approfondire la notizia Clicca Qui).
Nel corso della giornata di ieri, inoltre, sono state reso note le dichiarazioni che ha rilasciato il papà del piccolo Gabriel, Nicola Foreleto, che come riportato da IlMessaggero.it ha dichiarato: “Se avessi potuto, avrei salvato Gabriel, glielo avrei strappato dalla mani e l’avrei calmata. Le ero vicino, non stava bene. Più volte l’ho accompagna in ospedale e a fare delle visite, la volevo aiutare“.

continua dopo la foto

La confessione dell’uomo, come pubblicato da IlMessaggero.it continua: “Mercoledì mattina ho incontrato Donatella poco dopo le 7: siamo usciti assieme. Siamo andati agli uffici della Asl per la scelta del medico, ma poco dopo siamo andati via. Intorno all’una sono andato via sono andato a Villa Santa Lucia, (dove vive, ndr). Fino alle 16.30 sono stato lontano da Volla. Sono sceso da Villa Santa Lucia verso Piedimonte intorno alla cinque, ma quando sono arrivato al semaforo era tutto bloccato. I vigili mi hanno fatto girare per una strada secondaria, poi ho chiesto informazioni ad una persona incontrata, mi ha appena accennato il nome di Donatella e del bambino“.
Ho parcheggiato la mia auto in una scarpata piena di erba e sono corso verso la casa di Donatella. Non appena arrivato i carabinieri– continua-, presenti sul posto insieme alla ambulanze, mi hanno chiesto chi fossi. Gli ho risposto: il papà del bambino. Non mi hanno fatto avvicinare e mi hanno messo in macchina“.

Arrestato il papà del bambino

Nel corso delle ultime ore è stata confermata la notizia riguardante il papà del piccolo Gabriel, Nicola Foroleto, il quale è stato arrestato. Secondo il colonnello Fabio Cagnazzo l’uomo era con la donna nel momento dell’infanticidio. Attualmente si trova in una cella del comando di Cassino e domani, invece, verrà trasferito nel carcere di San Domenico dove poi presenzierà all’udienza di convalida del fermo.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui