Agguato a Napoli, Armando Del Re resta in carcere: l’appello del papà di Noemi

2
219
bambina sparatoria napoli
Fonte Foto: fanpage.it

Grandi novità circa le indagini in corso per l’agguato a Napoli, fatto in Piazza Nazionale dove è rimasta gravemente ferito la piccola Noemi. Il giudice per le indagini preliminari ha reso ufficiale la sua decisione e Armando Del Re resta in carcere.

+++ AGGIORNAMENTO +++

L’appello del papà di Noemi: “Non abbandonateci”

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa anche l’appello del papà della piccola Noemi Fabio Esposito che, come riportato da IlMessaggero.it ha dichiarato: “Allo Stato dico: non lasciateci soli quando nostra figlia uscirà. Abbiamo apprezzato la loro vicinanza sarà dura dopo che usciremo dall’ospedale, quando mia figlia avrà bisogno di terapie riabilitative lunghe e costose“.

Agguato a Napoli, come sta la piccola Noemi?

In occasione della giornata di ieri è stato diffuso un nuovo bollettino medico riguardante le condizioni di salute della piccola Noemi. A diffondere la nota è stato NapoliToday dove è possibile leggere: “Il quadro clinico della piccola N. è stabile e in miglioramento. La bambina continua ad essere sedata e respira in autonomia con supporto di ossigeno. Già da ieri l’equipe di fisioterapisti ha avviato il programma per la riabilitazione. La prognosi permane riservata. Il prossimo bollettino sarà diramato tra 24 ore”.

Armando Del Re resta in carcere

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa la notizia riguardante l’arresto di Armando Del Re che resta in carcere, così come deciso da il giudice per le indagini preliminari Alessandro Buccino del Tribunale di Siena. Del Re è accusato di essere l’esecutore materiale dell’agguato in Piazza Nazionale a Napoli, indirizzato a Salvatore Nurcaro dov’è rimasta gravemente ferita la piccola Noemi e la nonna della bambina in modo lieve.

continua dopo la foto

Si chiama Armando Del Re, l’uomo che e’ stato arrestato con l’accusa di essere colui che ha sparato venerdI’ scorso in Piazza Nazionale a Napoli ferendo gravemente la piccola Noemi. A catturarlo sono stati i Carabinieri, ma nelle ricerche e nella caccia all’uomo, coordinata dalla Procura di Napoli, sono state impegnate tutte le forze di polizia, 10 maggio 2019. ANSA

 

Resta in attesa di convalida dell’arresto, invece, il fratello di Armando Del Re, Antonio, accusato di aver fornito supporto logistico.

“Mica lo ha fatto apposta”

A destare sgomento in queste ore è un commento scritto su Facebook e diffuso da Leggo.it. Qualcuno avrebbe provato a difendere Armando Del Re scrivendo: “Non capisco che ha fatto di male quello che a Napoli ha sparato ad una bambina, mica lo ha fatto apposta, sarebbe potuto succedere a qualsiasi altro napoletano“.

Vuoi rimanere sempre connesso?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui