Roma, ora i Casamonica abbattono le loro ville

0
135
Casamonica Continuano abbattimneti

Cambio di strategia da parte del clan Casamonica che a Roma abbattono le ville pagando di tasca loro le ruspe. Sono casi isolati?

Il clan paga le ruspe

Gli abusi edilizi ora i Casamonica se li abbattono da soli, pagando di tasca loro le ruspe. Questo sta accadendo a Roma, dopo che il clan, indebolito dalle inchieste e dal Comune di Roma che nel mese di novembre aveva provveduto ad abbattere otto ville abusive di Luciano Casamonica e parenti diretti nel quartiere Quadraro. Questa è la prima volta che in 40 anni accade una cosa del genere. Se si tratta di casi isolati o di un cambio di strategia da parte del clan, forse per nascondere prove o per evitare clamori mediatici è presto ancora per affermarlo.

Le due ville abbattute

Gli auto abbattimenti di strutture abusive da parte del clan, come riportato dal IlFattoquotidiano.it riguardano due ville. La prima al civico 52 di via Domenica Baccarini, la seconda al numero 100 di via Lucrezia Romana. La prima era intestata a Consilio Casamonica, 21 anni, e i responsabili risultano essere Adele Casamonica, 42 anni, e Nando Casamonica, 78 anni.Il secondo edificio è una palazzina. Il proprietario  è Abramo Di Guglielmi, 45 anni, figlio del più noto Consiglio Di Guglielmi, 67 anni, conosciuto come “l’ottavo re di Roma”, cui la Guardia di Finanza nel gennaio scorso ha sequestrato beni mobili e immobili all’interno di un’operazione da 2,4 milioni di euro.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui