Infanticidio a Novara, bambino di due anni ucciso dalla mamma e il compagno: la donna è nuovamente incinta

1
847

La cronaca italiana torna a parlare di un infanticidio, dopo il caso di Milano ecco che arriva quello di Novara. Nella città italiana un bambino di due anni è stato ucciso dalla mamma e il suo compagno. La donna è nuovamente incinta.

Infanticidio a Novara, Milano, Napoli e Frosinone

In questi ultimi mesi sono davvero troppi i racconti shock riguardanti le morti di bambini, tutti davvero molto piccoli e tutti vittime della rabbia dei grandi. Qualche giorno fa abbiamo avuto modo di apprendere la triste notizia relativa all’uccisione di un bambino di due anni a Milano. Il padre l’ha ucciso perché non lo faceva dormire.

Qualche tempo prima abbiamo abbiamo raccontato la morte di Gabriel, soffocato dalla sua mamma perché disturbava il rapporto sessuale che stava avendo con il padre, che non aveva mai lasciato la moglie. Nella prima parte del 2019 la cronaca ha raccontato la drammatica morte del piccolo Giuseppe, ucciso a calci, pugni e colpi di bastone dal compagno della mamma. Oggi, purtroppo è il turno di un altro bambino, ucciso a due anni dalla mamma e il suo compagno.  infanticidio a novara

Bambino di due anni uccido dalla mamma e il compagno

Nel corso della passata notte è scatto il fermo per Gaia Russo di 22 anni, e del compagno, Nicolas Musi, 23 anni con l’accusa di infanticidio. I due hanno ucciso un bambino di 2 anni, figlio di Gaia Russo che al momento è nuovamente incinta e trasferita una struttura adatta. infanticidio a novara

continua dopo la foto

La donna aveva portato Leonardo, il bambino di 2 anni, al pronto soccorso affermando che questo fosse caduto dalle scale. Solo in un secondo momento, attraverso l’autopsia si farà riferimento a maltrattamenti continuativi affermando, come riporta Repubblica.it, che il bambino sia stato “martoriato con lesioni multiple“, come spiega il procuratore Marilinda Mineccia che ha disposto il fermo. Il Questore di Novara, Rosanna Lavazzaro in conferenza stampa, dopo il fermo, dice: “È un omicidio avvenuto in un quadro di maltrattamenti pregressi“.  infanticidio a novara

Leonardo morto per un colpo violento all’addome

Secondo quanto reso noto a provocare la morte del piccolo Leonardo, che avrebbe compiuto due anni a settembre, è stato un colpo violento all’addome che ha provocato la letale un’emorragia al fegato.  infanticidio a novara

Il medico legale, durante l’autopsia, ha trovato anche diverse ecchimosi e lesioni dal capo, al torace, alla schiena e sui genitali. Tutte riconducibili alla mattina del decesso. Ma il tutto non finisce qui. Dai test tossicologici fatti su Nicholas Musi è emerso che questo aveva assunto cocaina e cannabinoidi. Musi, inoltre, aveva già a suo carico una precedente denuncia per lesioni, maltrattamenti e violenza sessuale a Biella dove abitava fino a poco tempo fa. Repubblica nel suo articolo scrive: “Per gli investigatori, però, non ci sono prove certe che l’uomo fosse sotto effetto di droghe quando il piccolo Leonardo è stato picchiato e ucciso. La mamma, invece, non aveva assunto alcuna droga“. infanticidio a novara

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui