Mouse accessorio indispensabile per PC: una scelta non banale

1
170
Mouse accessorio indispensabile per PC: una scelta non banale

Quando compriamo un nuovo computer, il primo accessorio indispensabile a cui pensiamo, nonché il più iconico, è il mouse. Infatti, quest’ultimo, insieme alla tastiera e allo schermo, costituisce uno dei componenti necessari per un buon utilizzo di un PC.

Mouse accessorio indispensabile: una marea di scelte

Negli ultimi anni questo fondamentale accessorio ha subito un notevole sviluppo tecnologico, da un semplice mouse con due tasti e con la famosa pallina sotto siamo arrivati ad altri ultra precisi con rilevamenti millimetrici e con infiniti tasti sopra, quasi da confonderci. Ma non è stato migliorato solo l’aspetto meccanico e tecnologico dell’accessorio, ma anche il lato estetico, con design ultra ergonomici per non affaticare troppo il nostro polso.

Con tutte queste nuove caratteristiche è normale che siano state create diverse categorie di mouse e varie composizioni, ciascuna specializzata in un particolare utilizzo. Vediamo quindi qualche macrocategoria e cerchiamo di captare i migliori utilizzi, con vantaggi e svantaggi.

Cavo o Wireless?

La prima classificazione è: cavo o non cavo? La domanda per quanto possa sembrare semplice nasconde alcuni considerazioni da dover fare. La differenza fra le due tipologie non è banale e consiste in una diversa reattività e rapidità dell’input, anche se man mano la distinzione tra le due si è ridotta.

Per un comune utilizzo vanno più che bene i mouse wireless, mentre se cercate qualcosa di leggermente più reattivo, magari in un contesto gaming, allora andate sul sicuro con un mouse a cavo.

Precisione (DPI)

La precisione di un mouse è meno importante di quel che sembra. Vediamo cosa si intende con questo termine che, in questo contesto, assume un significato diverso dal solito. Mi spiego meglio: la precisione, o meglio i DPI, di un mouse indica la sensibilità del vostro mouse di captare dei movimenti minimi, ciò vuol dire che a movimenti minimi il vostro mouse potrebbe spostarsi di molto.

Caratteristiche gradita se ci si serve un mouse per lavorare di grafica o per giocare, ma per un utilizzo comune potrebbe quasi essere non gradita.

Numero di Tasti

Ormai trovare in commercio i vecchi e classici mouse composti da due tasti e la rotellina è molto raro. I mouse base sono composti da cinque tasti più la rotellina, una caratteristica secondo me più che gradita perché ci permette di assegnare qualche tasto rapido che non fa mai male nell’utilizzo anche quotidiano. Secondo me è solo una questione di abitudine.

Ergonomia e non solo

L’ergonomia di un mouse è la caratteristica principale di questo accessorio. Come possiamo vedere da questa immagine, vi sono tre modi, abbastanza diversi tra loro, di utilizzarlo. Quindi, è molto importante identificare il proprio per comprare un mouse adatto alle proprie esigenze.

continua dopo la foto

mouse

In secondo luogo, ma non meno importante, abbiamo caratteristiche come la grandezza, il peso e la comodità che dipendono dal contesto in cui vogliamo utilizzare il mouse: piccolo e leggero se scegliamo l’accessorio in combinazione magari ad un portatile (per saperne di più sulla scelta di un portatile, Clicca Qui), oppure ultra comodo e magari un po’ più pesante se lo usiamo in contesti professionali.

Una scelta più che personale

Come abbiamo visto, la scelta di un mouse è una cosa molto personale, dipende da noi e addirittura dalla nostra mano. Bisogna, quindi, selezionare con cura quello più idoneo al nostro utilizzo.

Alberto Contaldo

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui