Messina, duplice omicidio a Ucria: zio e nipote uccisi dopo un parcheggio conteso

1
129

Nel corso delle ultime ore è stato fermato il presunto responsabile del duplice omicidio di Antonino Contiguglia di 60 anni e del nipote Fabrizio di 30. L’omicidio si è consumato a Ucria nel messinese e i militari dell’arma dei Carabinieri stanno indagando sul movente.

Ferragosto di sangue nel messinese

Quello di giovedì è stato un Ferragosto caratterizzato dal sangue per via del duplice omicidio che si è consumato nel messinese, dove esser stati uccisi sono stati due uomini, rispettivamente zio e nipote.

Antonino e Fabrizio Contiguglia, di 60 e 30 anni, sono stati uccisi a colpi di arma fuoco a Ucria, nel messinese e alla base di tutti vi sarebbe un parcheggio conteso, un movente su cui stanno indagando ancora i carabinieri della locale stazione.

Messina, duplice omicidio

I fatti in questione sono avvenuti intorno alle 21 al culmine di una discussione nata tra le vittime e una terza persona per via di un parcheggio. L’omicida, dopo quanto accaduto, si è subito dato alla fusa.
Ad aver ucciso Antonino e Fabrizio Contiguaglia, dunque, sarebbe stato un uomo originario di Paternò, posto in stato di fermo dopo una serrata caccia all’uomo. Il presunto omicida è stato ritrovato nella sua barricato nella sua abitazione. A disporre lo stato di fermo è stato il Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Patti, Andrea Apollonio.

Ad esser rimasto gravemente ferita è una terza persona che si trovava insieme alle due vittime, il quale è arrivato in gravissime condizioni al pronto soccorso dell’ospedale di Patti.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

  1. […] I fatti si sono verificati il 15 agosto del 2019 a Ucria, in provincia di Messina, dove un gruppo di uomini hanno litigato per via di un parcheggio conteso. Antonio e Fabrizio Contiguglia, rispettivamente zio e nipote di 60 e 30 anni, sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco. Sul movente stanno ancora cercando di far luce i militari della locale stazione che, dopo una serrata caccia all’uomo, hanno trovato il presunto omicida barricato nella sua abitazione. (Per approfondire Clicca Qui). […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui