Open Arms aggiornamento, Matteo Salvini: “Autorizzo lo sbarco dei minori”

1
108
evacuazione d'urgenza dalla open arms
Fonte Foto: ilfattoquotidiano.it

Nuovo aggiornamento per quanto riguarda la nave Open Arms che da più di 15 giorni si trova vicino Lampedusa in attesa di sviluppi ulteriori. Matteo Salvini ha ‘deposto le armi’ e ha dichiarato: “Autorizzo, mio malgrado, lo sbarco dei minori“. Un piccolo passo verso il probabile, anche se non del tutto certo, sbarco di tutti i migranti a bordo della Ong spagnola.

Un passo in avanti

Dopo tante opere di convincimento, coinvolgendo personalità di spicco come Richard Gere e Chef Rubio, dopo tanti tweet contro il governo per la situazione ‘disumana’ che 150 migranti a bordo della Open Arms stanno vivendo, pare che vi sia un piccolo passo in avanti.

Un paio di giorni fa, tra le altre cose, già 13 migranti sono stati evacuati d’emergenza per condizioni di salute e psicologiche critiche, richiedendo cure specializzate. Questo aveva generato rabbia e disperazione per gli altri che, invece, rimanevano a bordo della nave rischiando la vita.

Continua dopo la foto

Fonte Foto: corrieredelticino.it
Sbarco d’urgenza di 13 migranti

Open Arms aggiornamento: Matteo Salvini ‘cede’

Dal ‘no’ categorico al ‘sì’ con riserva: verranno fatti sbarcare tutti i migranti minorenni. Ad autorizzare questa mossa è Matteo Salvini, pur non essendo una scelta che a lui va propriamente a genio. Infatti, ha detto: “Autorizzo, mio malgrado, lo sbarco dei minorenni“.

Quale sarà la sorte dei minorenni? Pare che verranno ridistribuiti tra i diversi paesi dell’Unione Europea. La lettera del premier Conte parla chiaro: “Francia, Germania, Romania, Portogallo, Spagna e Lussemburgo hanno appena comunicato di essere disponibili a redistribuire i migranti. Ancora una volta, i miei omologhi europei ci tendono la mano“. Un piccolo passo, dunque, sperando nello sbarco di tutti gli altri che sono ancora a bordo in condizioni (da tutti i punti di vista) pessime.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui