Papà lancia la figlia di sei anni dal balcone, l’avvocato rifiuta di difenderlo

0
405
Papà lancia la figlia di sei anni dal terzo piano

Domenica scorsa nel cuore di Taranto si è sfiorata l’ennesima tragedia familiare. Papà lancia la figlia di sei anni dal balcone e ferisce alla gola il maggiore dei figli. Un aggiornamento dell’ultima ora racconta: l’avvocato rifiuta di difenderlo.

Papà lancia la figlia di sei anni dal balcone

Come può un padre riversare tanta crudeltà sui figli? La storia del papà lancia la figlia di sei anni dal balcone ha lasciato l’Italia sotto shock. Secondo quanto reso noto da Bari.larepubblica.it a scatenare l’ira di Gino Trovatello sarebbe stato la rimozione della patria potestà e non solo. Domenica un nuovo litigio con la moglie l’avrebbe spinto ad aggredire il figlio maggiore di quattordici anni e lanciare la piccola dal terzo piano, dove si trova la casa della madre.

“Eseguiti due delicatissimi interventi chirurgici”

Domenica il quarantanovenne ha litigato con la moglie che gli ha comunicato di avere una nuova relazione, motivo per cui a quanto pare i due figli sarebbero andati a vivere dalla nonna paterna. Subito dopo Gino Trovatello ha condotto il figlio maggiore in un casolare dove l’ha poi aggredito. Il ragazzo è riuscito a mettersi in salvo scappando dallo zio che l’ha accompagnato in ospedale. Successivamente l’ira di questo si è scatenata nei confronti della bambina di sei anni, dopo un litigio con i parenti, concludendosi nel peggiore dei modi.

La bambina è stata soccorsa e tempestivamente condotta in ospedale, lo stesso che oggi pubblica un nuovo bollettino medico. Nel documento si legge: “Nella giornata odierna sono stati eseguiti due delicatissimi interventi chirurgici: il primo dall’equipe neurochirurgica guidata dai dottori Costella e Gigante che, assistiti dai due anestesisti Bortone e Vespa, hanno portato a termine con esito positivo una craniotomia decompressiva“.

Tragedia familiare a Taranto
Foto fonte Ansa

Taranto, l’avvocato rifiuta di difendere Gino Trovatello

Dopo l’aggiornamento circa le condizioni di salute della bambina di sei anni lanciata dal balcone ecco che arriva un’altra news riguardante Gino Trovatello. L’avvocato rifiuta così di difendere il papà lancia la figlia di sei anni dal balcone. Il legale in questione, Nicola Cervellara, secondo quanto pubblicato da Fanpage, avrebbe dichiarato:.Ho un bambino di 7 anni e per motivi etici non me la sento di difendere chi è accusato di una cosa del genere“.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui