Violenza sessuale, sparite le prove su Cristiano Ronaldo? Ecco la verità

1
333
sparite le prove su Cristiano Ronaldo

Sono davvero sparite le prove su Cristiano Ronaldo circa la violenza sessuale ai danni di Kathryn Mayorga? I fatti si sarebbero verificati nel 2009 ma, come per magia, la documentazione, come i vestiti della Mayorga, non ci sarebbero più. Ecco una verità che non ci aspettavamo.

Sparite le prove su Cristiano Ronaldo?

Qualche giorno fa l’Ansa aveva annunciato la sparizione di alcuni documenti relativi alla vicenda di Cristiano Ronaldo. Ricordiamo che l’attuale calciatore della Juventus è accusato di violenza sessuale ai danni di Kathryn Mayorga. I due si sono conosciuti in occasione di una serata passata in discoteca, mentre la presunta violenza si sarebbe consumata nella suite di Ronaldo al Palmas Casinò Resort. I fatti risalgono appunto al 2009 e il tutto sarebbe stato messo a tacere da un accorto che Ronaldo avrebbe stretto con Mayorga, ma che questo non avrebbe mai accettato e quindi rispettato. Motivo? Il calciatore non trovava giusto dover pagare 375mila euro per mettere a tacere la vicenda e la donna.

“A un certo punto dovremmo interrogarlo”

A forzare l’accordo con Kathryn Mayorga sarebbe stato il Real Madrid al fine di non divulgare lo scandalo. Qualcosa però nelle trattative non sarebbe andato come da programma. Il portavoce della polizia di Los Angeles, Jacinto Rivera, ha smentito quanto dichiarato dall’avvocato di Cristiano Ronaldo, Leslie Mark Stovall. Nelle dichiarazioni, pubblicate dal Fattoquotidiano.it, si legge: “Non è sparito niente. Abbiamo le stesse prove del 2009. Il vestito c’è? Non entro nei particolari. Non sappiamo quando accadrà ma a un certo punto dovremmo ascoltarlo. Un’incertezza, quella sulla data dell’interrogatorio, dovuta al fatto che il portoghese risiede in un altro paese“.

Raffaella Fico: “Siamo stati insieme 11 mesi”

Nel corso della giornata di ieri è stata ufficializzata la notizia secondo cui altre tre donne sarebbero disposte a denunciare Cristiano Ronaldo per violenza sessuale. La vicenda dunque continua a essere coperta dal mistero. Cosa succederà a Cristiano Ronaldo nel momento in cui dovesse essere raggiunto da un mandato di comparizione ai fini investigativi da parte della polizia di Los Angeles? Ronaldo attualmente ha un contratto vincolante con la Juventus che, dunque, lo vede residente in Italia.

Cristiano Ronaldo e Raffaella Fico

In questo frangente però la mamma di Cristiano Ronaldo, Maria Dolores, ha pubblicato una foto su Instagram scrivendo: “Buona fortuna figlio, anche alla tua squadra, perché insieme siamo più forti. Forza Juventus“. A difendere il calciatore una sua ex fidanzata italiana, Raffaella Fico. La modella, intervistata dal settimanale Chi ha dichiarato: “Sono stata fidanzata con lui 11 mesi e posso dire che Cristiano è un ragazzo normale, tranquillo, semplice. Ai tempi giocava con il Manchester United. Sono stati 11 mesi d’amore. Quando succede una cosa del genere la si apprende sempre con stupore“.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui