Ecologia Catania, consegnata Chiave della Bellezza a Erio Buceti

1
417
Ecologia Catania chiave bellezza buceti

Alla presenza del sindaco di Catania Salvo Pogliese è stata consegnata al presidente della 4° municipalità Erio Buceti la “Chiave della Bellezza“.

A Erio Buceti la “Chiave della Bellezza”

Alla manifestazione che si è tenuta a Catania in via Sebastiano Catania, all’angolo con via Ota, nel quartiere di San Nullo, oltre al primo cittadino etneo Salvo Pogliese, vi erano a ricordare l’importanza della raccolta differenziata l’assessore all’Ecologia e all’Ambiente di Catania Fabio Cantarella, Rossella Pezzino de Geronimo amministratore Dusty, è stata consegnata la Chiave della Bellezza a Erio Buceti, presidente della quarta Municipalità, in rappresentanza dei residenti di San Nullo e Trappeto.

Il presidente della quarta municipalità Erio Buceti che ha ricevuto la “Chiave della Bellezza“, ha sottolineato come “Con questa nuova gestione” della raccolta differenziata “vi è una maggiore attenzione. Io sono soddisfatto come residente e presidente della municipalità per il lavoro che la Dusty sta espletando nel territorio“.

Sindaco Pogliese: “Serve introduzione Tari in bolletta elettrica”

Sul problema della riscossione della Tari il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha spiegato che “siamo in attesa di cosa deciderà il governo nazionale. Noi auspichiamo che venisse introdotta all’interno della bolletta elettrica. Se questo non dovesse succede i problemi non saranno risolti“.

Abbiamo un problema di riscossione assolutamente significativo– conclude il sindaco Pogliese-. Noi attueremo una campagna per individuare gli evasori totali. Ma l’introduzione della Tari nella bolletta elettrica resta la risoluzione migliore e comporterebbe per Catania 40 milioni di euro l’anno di ingresso aggiuntivo per le casse comunali. Significherebbe 200 milioni all’interno della legislatura e la risoluzione di un problema di liquidità di cui il Comune ha assoluta necessità“.

Continua dopo la foto

Chiave delle bellezza Buceti

Pezzino de Geronimo: “Bonificare è la nostra missione”

Rossella Pezzino de Geronimo amministratore Dusty, ha dichiarato: “Fino alla fine del contratto stiamo cercando di bonificare il territorio. Questa è la nostra missione. Ancora non abbiamo finito e speriamo di poter continuare. Oggi vedo tanti bambini, il che vuol dire che il presidente della municipalità è riuscito a coinvolgere i cittadini. Questo è importante, perché noi puntiamo sulle nuove generazioni che dovranno diventare consapevoli dell’importanza di lavorare sull’intelligenza emotiva, ambientale e sul rispetto dell’ambiente“.

Cantarella: “Ottimo il lavoro della Dusty”

L’assessore all’Ecologia e Ambiente Fabio Cantarella, è intervenuto durante la manifestazione spiegando che “l’impegno deve essere sempre di differenziare al massimo e consentirci di abbattere i costi della discarica che sono di 1,5 milioni di euro al mese. La differenziata è in risalita – ha riferito Cantarella – ma ancora è poco e dobbiamo fare molto di più. In una situazione di emergenza, come quella che abbiamo noi al Comune con il  dissesto e la scarsa liquidità a Catania, a differenza di altre grandi città, qui non si vedono situazioni di emergenza. Ciò vuol dire che l’impegno che stiamo mettendo in campo è tantissimo. Anche la Dusty, è doveroso sottolineare, sta facendo un ottimo lavoro. Questo appalto ha delle limitazioni, come sapevamo già dall’inizio. Noi stiamo lavorando per fare un bando che tenga conto delle criticità che abbiamo notato durante questo percorso e fare in modo che vi sia uno slancio con la gara settennale”, ha concluso l’assessore.

A sostenere la consegna della Chiave della Bellezza, oltre ai residenti di San Nullo e Trappeto, vi era anche una nutrita rappresentanza di mamme e bambini dell’associazione onlus Punto Luce di Catania| Save the Children Italia impegnata da anni nella salvaguardia dei diritti e dell’educazione dei minori.

 Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook e Twitter o iscriviti al nostro canale Telegram!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui