Sfera Ebbasta: ecco il racconto della strage di Corinaldo e la mancata partecipazione a The Voice

1
187
Sfera Ebbasta nei guai
Fonte Foto: tpi.it

Sfera Ebbasta ancora nel mirino di una bufera per via del suo stile di vita e la musica che promuove. Il cantante ha deciso di raccontare cos’è successo la sera della strage di Corinaldo e della mancata partecipazione al talent show di The Voice.

Sfera Ebbasta racconta la sera della Strage di Corinaldo

Il mese di dicembre 2018 è stato caratterizzato dal dolore per quanto accaduto dentro la discoteca della Lanterna Azzurra, dove morirono cinque ragazzi e una mamma che si trovavano lì per assistere al concerto di Sfera Ebbasta.

A raccontare cos’è successo quella drammatica sera era stato anche il padre di uno dei ragazzi scampato al flusso della calca, Vincenzo Fiore, che a noi di Free Press Online in esclusiva ha raccontato: “Lui nell’immediato ha capito che c’era qualcosa che non andava, motivo per cui mi ha chiamato subito dicendomi: «Papà vienimi a prendere, qui c’è qualcosa di tossico». Quando sono arrivato sul posto ho visto dei ragazzi allo sbando. Sono scene che non auguro di vedere a nessun genitore. In quel momento nessuno si è occupato in modo accurato della sicurezza dei ragazzi“. (Per leggere l’intervista completa Clicca Qui). Oggi a raccontare la sua versione dei fatti è anche il trapper Sfera Ebbasta.

Continua dopo il video

“Quella è una cosa che non passa, e non passerà mai”

In occasione di una recente intervista rilasciata a LaRepubblica.it il trapper Sfere Ebbasta ha deciso di raccontare cos’è successo nei momenti successivi alla tragedia di Corinaldo. Quella drammatica sera qualcuno ha svuotato il contenuto di una bomboletta spray nel locale creando dei veri e propri momenti di panico. Vittime della calca creata dalla folla che stava cercando una via di fuga sono stati cinque ragazzi, tutti minorenni, e una donna che insieme al marito aveva accompagnato la figlia al concerto del cantante.

Sfera Ebbasta al quotidiano circa quella sera ha raccontato: “Quella è una cosa che non passa, e non passerà mai“. Successivamente ha spiegato anche i motivi che l’hanno spinto a rimanere in silenzio dopo quanto accaduto alla Lanterna Azzurra: “Ho preferito stare zitto. Tutto quello che si può dire su media o social è superfluo, inadatto e inopportuno. Ho scelto di portare rispetto e agire privatamente per cercare a mio modo di stare vicino alle famiglie colpite. Quello che è successo va oltre la musica, oltre il mio personaggio, oltre tutto“.

Quella notte ha sconvolto tutti, ci ha distrutto, pensare che sia successo è incredibile. Certe cose in un Paese come il nostro non possono succedere– continua Sfera Ebbasta-. La sicurezza è la prima regola nella vita di tutti i cittadini. Sul lavoro, dappertutto e anche nei luoghi di intrattenimento. Sono sicuramente criticato e preso di mira ma sono una persona e il mio massimo rispetto e cordoglio vanno alle famiglie delle vittime“.

Sfera Ebbasta fuori da The Voice of Italy

In questi mesi ha tenuto banco nelle news riguardanti le anticipazioni televisive il ritorno di Simona Ventura alla Rai 2 al timone del talent The Voice of Italy. In un primo momento il cast dei giudici doveva essere formato da Gue Pequeno, Elettra Lamborghini, Morgan e appunto Sfera Ebbasta. L’arrivo del cantante ha creato parecchie discussioni tanto che pare che stesse valutando la cancellazione dal palinsesto. Il trapper è stato poi prontamente sostituito con Gigi D’Alessio.

Continua dopo la foto

Simona Ventura tradita da Gero Carraro

Sfera Ebbasta su The Voice ha raccontato: “Hanno insistito per avermi, mi hanno convocato a un servizio fotografico. Stava per cominciare tutto e poi, boh!“. Il trapper ha anche spiegato che l’esperienza televisione sarebbe stato solo un qualcosa in più e non un qualcosa di necessaria: “Alla fine la mia fortuna è che non ho bisogno di certi canali per essere quello che sono. Ho costruito una carriera senza il supporto di radio o tv, questa è una vera forza. Per me era semplicemente un’esperienza lavorativa che mi incuriosiva, ma in realtà non ne ho bisogno, e forse è meglio così“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui