Open Arms agonia finita: nave sequestrata e migranti evacuati immediatamente

1
206
open arms agonia finita
Fonte Foto: ilfattoquotidiano.it

Dopo 19 giorni in mare aperto a lottare tra la vita e la morte, in condizioni igienico-sanitarie devastanti, l’agonia è finita. La Procura ha disposto l’evacuazione immediata di tutti i migranti a bordo di Open Arms e la nave è stata sequestrata.

Open Arms agonia finita

Hanno lottato con le unghie e con i denti e alla fine ce l’hanno fatta. La Procura della Repubblica di Agrigento ha stabilito che la nave della Open Arms fosse sequestrata e trasferita al porto di Licata. In più, ha disposto che tutti i migranti a bordo facessero tappa sicura a Lampedusa, approdo più vicino. Nel frattempo, si apre un’indagine contro ignoti per omissione e rifiuto di atti d’ufficio.

19 giorni di attese, pianti, disperazione e condizioni di salute precarie. Tanto è vero che, in precedenza, alcuni migranti sono già scesi a terra perché necessitavano di cure apposite presso strutture specializzate (Per saperne di più, Clicca Qui). Poi, dopo il categorico ‘no’, Matteo Salvini, anche se contrario a questa scelta, ha permesso ai minorenni di evacuare la nave (Per i dettagli, Clicca Qui).

Continua dopo la foto

open arms accordo italia spagna
Fonte Foto: lasicilia.it

“Finalmente l’incubo finisce”

Si è parlato anche di un accordo tra Italia e Spagna e si è segnalata Maiorca come approdo per i migranti che erano ancora a bordo di Open Arms. A quanto pare, però, la Procura ha deciso di non far passare altri giorni, che per alcuni migranti sarebbero potuti essere letali, e ha disposto lo sbarco immediato a Lampedusa. Tra pianti, applausi e risate, verso l’una di notte tutti i naufraghi sono scesi dalla Ong spagnola e sono stati visitati.

Ecco come commenta Open Arms Su Twitter la fine della vicenda: “Finalmente l’incubo finisce, le persone rimaste riceveranno assistenza immediata a terra“. Accanto ai volontari, turisti e attivisti non manca, però, chi contesta l’approdo e fa sentire la sua voce. Nel frattempo, però, i migranti intonano “Bella ciao” mentre, definitivamente, lasciano la nave.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui